Marco Carta: "Ti voglio bene? Sono un po' il figlio di tutte le mamme del mio forum"

Ospite della puntata di Domenica In - Così è la vita dedicata alla mamma, Marco Carta ha raccontato i motivi che l'hanno spinto a scegliere Ti voglio bene come quarto singolo da Necessità Lunatica

Nel giorno della festa della mamma, Marco Carta ha delineato un ritratto molto tenero della donna più importante della sua vita, scomparsa troppo presto per un brutto male. A Lorella Cuccarini, il giovane cantante ha raccontato, per la prima volta, un inedito scorcio della sua esistenza culminato nella tenerissima Ti voglio bene:

Ti voglio bene è il quarto singolo dell'album. Arrivati alla promozione dell'album avevo promesso di lanciare questo brano anche se in estate ci sono pezzi più ritmati. Mi sentivo di fare così. Ho perso mamma molto presto, avevo 10 anni e lei 28, mi manca parecchio. Qualche ricordo riaffiora: il mare, quando lei organizzava le feste, mi sgridava (era molto severa perché voleva il meglio da me e da mio fratello Federico), era ostinata anche durante il cancro, era sicura che sarebbe guarita e fino all'ultimo, con grandissimo coraggio, ha lottato.

Marco si è dimostrato piuttosto riservato sulle questioni personali:

Non parlo molto di me, perché non vorrei esporre i miei fatti in televisione... Piango molto raramente, implodo, mi viene l'occhio lucido perché ho già pianto troppo. E' un meccanismo pisocologico che si innesca... come se mi avessero strappato mia madre, che per me era un eroe, da un giorno all'altro.

La nonna e le zie

, pero', non gli hanno mai fatto mancare nulla nel tentativo di allievare un dolore che ha lasciato segni indelebili nel suo cuore:

Ormai sono un po' il figlio di tutte, farò simpatia... Si è creato un forum di mamme che mi sostengono... anches se non sono stato un figlio modello.

L'interprete sardo è convinto che la madre l'avrebbe sostenuto nella carriera e nei tanti successi ottenuti nel giro di cinque anni:

Ho vinto Amici, ho vinto Sanremo, alla mia età mi sono già comprato una casa come volevo, sono piccole soddisfazioni. Mia madre che mi direbbe? Sarebbe contenta e sarebbe più qui a Roma che lì a Cagliari.

Marco Carta a Domenica in canta Ti voglio bene di patri63cartangel

  • shares
  • Mail