Jeff Hanneman, rivelate le cause della morte. Gli Slayer andranno avanti senza di lui.

Il chitarrista non è morto in seguito al morso del ragno. E la band conferma il tour Estivo.

E' stata resa nota la causa della morte di Jeff Hanneman, inizialmente attribuita ad una generica "insufficienza epatica", su cui molti avevano ipotizzato un'influenza del famoso morso di ragno velenoso che gli causò la fascite necrotizzante.
La causa di morte, invece, è stata una vera e propria cirrosi epatica, provocata dagli anni di abusi di alcool (l'accopiata Hanneman-Heineken era cosa ben nota a tutti, "pubblicizzata" anche sulla sua chitarra customizzata).
Nonostante i problemi di salute legati al morso del ragno, è stato il suo fegato a ritrovarsi danneggiato dalla birra, e nessuno sapeva di quanto fosse grave la situazione. Jeff non era nemmeno iscritto alla lista per trapianti.

Gli Slayer, dopo il periodo di lutto, hanno annunciato che andranno avanti con il tour Estivo.
Può sembrare cinico, ma d'altronde il gruppo erano due anni che si esibiva senza Jeff, a seguito proprio della fascite necrotizzante che lo aveva colpito. Quindi a livello 'etico', i fan sono da tempo abituati a vedere il chitarrista degli Exodus sul palco, e il tour pianificato andrà avanti, come confermato sulla loro pagina facebook, con questo messaggio:

“Siamo consapevoli che i nostri fan in tutto il mondo stanno soffrendo per la perdita di Jeff, così come stiamo soffrendo noi.
Vogliamo che sappiate che quando verremo in Europa questa estate a Giugno, Luglio e Agosto faremo TUTTI un bel po’ di casino insieme per il nostro fratello e caro amico Jeff... ci vediamo!”

Gli Slayer saranno in Italia per tre concerti a Giugno: il 15 a Padova, il 17 a Roma e il 19 a Milano.

Foto - Paolo Bianco, 2007

  • shares
  • Mail