"Anyone Can Play Guitar": ecco il trailer del documentario sulla scena di Oxford con Radiohead, Foals e Supergrass

Come nasce una 'scena'? Difficile dirlo, anche perché spesso non è solo un fatto geografico a determinarne l'esistenza. Certo è che, per qualche misteriosa ragione, la Storia della Musica è piena di momenti in cui un particolare sound si è formato grazie a un gruppo di persone, tutte provenienti dalla stessa città e legate dall'affinità e dalla passione per lo stesso genere.

Il sound di Manchester, quello di Chicago, il sound (a più riprese) di New York: gli esempi sono moltissimi e legati a ondate spesso durate un intero decennio. "Anyone Can Play Guitar" è un documentario che prova a raccontare la scena di Oxford: quella che ha dato i natali (o forse è meglio dire che è accaduto l'esatto contrario) a band come i Radiohead, i Supergrass, i Foals e molti altri.

Il titolo è preso ovviamente dal brano di Thom Yorke e soci, mentre il film parte dai Ride (praticamente gli inventori del termine shoegaze) per arrivare a band più recenti passando per gli anni del DIY. Jon Spira, il regista e ideatore del progetto, ha impiegato tre anni per realizzare il documentario, utilizzando le storie inedite di alcuni dei nomi più famosi così come quelle - altrettanto fondamentali - delle band che non ce l'hanno fatta ad uscire dall'anonimato. Il risultato è un lavoro epico e coinvolgente, simile a una vera e propria 'saga' con la voce narrante dell'attore Stewart Lee. Uno spaccato sincero e coinvolgente delle miserie e dei fasti legati al mondo del Rock.

  • shares
  • +1
  • Mail