Foo Fighters: il batterista Taylor Hawkins contro l'uscita del documentario "Back And Forth"


Taylor Hawkins, batterista dei Foo Fighters, ha confessato che non vorrebbe vedere mai pubblicato il documentario "Back And Forth'", realizzato dalla stessa band per raccontare la nascita dell'ultimo album "Wasting Light".

«Per essere onesti vorrei che non facessimo uscire questo fottuto film, perchè l'idea di questo genere di apertura verso il pubblico mi mette molto a disagio»

Nonostante ciò, Hawkins ha anche qualche buona parola da spendere su Back and Forth:

«Cercando di guardarlo da un punto di vista esterno e giudicandolo dalla giusta prospettiva, penso che in realtà sia molto più interessante di quanto avrei mai creduto potesse essere un film su di noi. Penso che sia ben fatto e sì, penso che proprio il fatto che mostri alcuni punti che possono metterci a disagio lo renda interessante per il pubblico. In ogni documentario rock il punto centrale è la parte tosta, la parte dolorosa»

E anticipa quali sono queste fantomatiche sequenze che lo mettono a disagio:

«I Foo Fighters si sono quasi sciolti e io sono quasi morto, e sono accadute tante altre cose folli. Ed è questo che la gente vuole. Se si mettono a guardare un film su di te non vogliono solo vedere alcuni tizi stravaccati sul divano che dicono 'Ooh è tutto così bello e siamo così felici e abbiamo suonato questo concerto e le cose sono ancora migliorate e abbiamo fatto un sacco di soldi'. Sarebbe noioso e irrealistico»

Back And Forth verrà proiettato in anteprima domani in alcune sale inglesi. L'album Wasting Light è invece atteso per il 15 aprile.

via | NME

  • shares
  • +1
  • Mail