"Blast from the past": arrivano gli Happy Mondays in Italia con una data unica a Bologna

Sembra un revival in piena regola quello che sta attraversando l'Italia in questa nuova stagione di concerti. Parliamo del sound che investì il mondo della musica all'inizio degli anni '90 nel Regno Unito e poi ovunque: quella mescolanza di dance, house e rock, nata sulla spinta dei primi rave party (e dell'uso dell'Ecstasy), che vide un buon numero di band precedentemente sconosciute arrivare alle luci della ribalta e ai primi posti in classifica.

I Primal Scream (che celebrano i vent'anni dall'uscita di "Screamadelica"), i Charlatans, gli Stone Roses e un gruppo forse meno noto qui da noi che però ottenne un gran seguito. Parliamo degli Happy Mondays del carismatico quanto insopportabile Shaun Ryder: un personaggio talmente sopra le righe che le sue interviste di allora farebbero apparire le intemperanze odierne dei fratelli Gallagher come i piagnistei di due bimbetti.

Il successo arrivò nel 1990 con il terzo album: quel compendio di sfacciataggine, perfetti inni da discoteca rock e sopraffine intuizioni pop che fu "Pills 'n' Thrills and Bellyaches". Quarto posto quasi immediato nelle classifiche UK, copertine e sold-out, tutto bissato (anche se con meno clamore) due anni dopo con "Yes Please!". Nel 2007 l'ultimo tentativo di reunion, ora la possibilità di vederli dal vivo in Italia.

Gli Happy Mondays si esibiranno il 13 maggio prossimo all'Estragon di Bologna in occasione dell'edizione 2011 del "Rocker Festival". Il biglietto viene venduto a 20 euro (più d.p.) ed è già possibile acquistarlo sul circuito Ticketone. Intanto ci riascoltiamo "Step On" con il video in testa al post.

  • shares
  • Mail