I Primal Scream festeggiano i 20 anni di "Screamadelica" con una data unica a Roma

Primal Scream "Screamadelica"

McGee impazzì. Il minuto prima ascoltava gli Stones e i Modern Lovers, un attimo dopo era pazzo per l’acid house. È stato come vederlo avere una conversione religiosa. Tutto d’un tratto ti implorava e diceva: “Per favore, ascolta questa musica!

il McGee in questione è ovviamente Alan: co-fondatore e mente geniale dietro la leggendaria Creation Records. L'estratto invece arriva dal post del nostro Pablo che (insieme alla celebrazione dell'anno di grazia 1991 di Zago) ha - giustamente - sottolineato un evento imperdibile per chi vuole comprendere come siamo arrivati a certe commistioni odierne tra rock e dance.

"Screamadelica" fu una folgorazione. Arrivavamo da un momento di 'stanca' per la musica con le chitarre, il crossover accelerava i ritmi e spingeva sulla coraggiosa accoppiata tra funk e hard-rock ma era la cultura House ad essere guardata con un misto di curiosità e diffidenza (musica da ballare? Giammai!). Il miracolo fu compiuto da Bobby Gillespie e soci, con la 'benedizione' di McGee: le chitarre al servizio della dance. Quasi un'eresia, per l'epoca.

Invece quel disco fu un successo planetario e una spallata fondamentale agli steccati della musica indipendente. A vent'anni di distanza, i Primal Scream porteranno in tour un live per ricordare a tutti le canzoni di quel capolavoro e promuovere l'uscita delle numerose edizioni remastered. L'occasione per vederli in Italia è la data unica all'Auditorium Parco della Musica di Roma il prossimo 22 luglio 2011 durante il minifestival organizzato dal MIT ("Meet in Town"). Il biglietto di ingresso è di 40 euro e può essere acquistato sul sito dell'Auditorium e nei punti vendita abituali.

  • shares
  • Mail