È morto Mike Starr, il bassista storico degli Alice in Chains

mike starr morto alice in chains

Il corpo senza vita di Mike Starr, l'ex bassista degli Alice in Chains, è stato ritrovato ieri in una casa di Salt Lake City. La polizia ha fatto sapere che, con molta probabilità, a causare la morte del musicista è stata un'overdose di stupefacenti. Una spiegazione che stupisce ben poco: poche settimane fa Starr era stato arrestato per possesso di farmaci senza prescrizione.

Si tratta del secondo decesso di un membro storico del gruppo capitanato da Jerry Cantrell. Nove anni fa veniva ritrovato a Seattle il cadavere in decomposizione di Layne Staley, il cantante della band, stroncato da un mix micidiale di cocaina ed eroina. Starr fu uno degli ultimi a vedere il cantante in vita; non si era mai perdonato il fatto di non aver avvertito nessuno delle desolanti condizioni in cui versava l'ex bandmate.

Al contrario di Staley, Starr aveva tentato di combattere la sua dipendenza arrivando a partecipare alla terza edizione di Celebrity Rehab, un reality show in onda negli States in cui un gruppo di personaggi famosi affronta davanti alle telecamere i propri problemi con la droga e l'alcol. Era il 2010. Il periodo di sobrietà di Starr durò poco più sei mesi, poi la ricaduta e l'arresto dello scorso febbraio. Aveva 44 anni.

Via | Yahoo News

  • shares
  • Mail