"Aspetto lei": ecco l'inedito dei Negramaro in download gratuito per ringraziare i fan

Negramaro Aspetto Lei

L'annuncio era stato dato tre settimane fa: rinvio forzato per il tour dei Negramaro a causa del delicato intervento alle corde vocali a cui doveva sottoporsi Giuliano Sangiorgi. Sconforto per la band e delusione dei fan, che non hanno smesso di stare vicini al cantante e al gruppo. L'operazione è andata per il meglio ed è ancora una volta proprio Sangiorgi che lascia un messaggio a quelli che gli hanno dimostrato sostegno e affetto in questo periodo.

Quel che penso nel mio silenzio siete voi. Non trovo le parole giuste per raccontarvi la mia gratitudine per l'affetto e il sostegno dimostratimi. Vi ho letto per tutto il tempo come si fa con il libro più importante della vita. Nei vostri messaggi ho cercato e trovato tutte le risposte più utili a me stesso. Mi ero perso nella paura di questo momento e la mia bussola per tornare siete stati unicamente voi.

E ancora:

L'operazione è andata alla perfezione. Tutto per il verso giusto. Ora comincerà un periodo di riabilitazione che, con la certezza e la rassicurazione di uno staff di medici incredibili, mi riporterà al punto di partenza. Lo chiamano "il callo del cantante"... sarò diventato mica un cantante vero ora spero di no...che noia sarebbe!

Una 'dichiarazione d'amore' in piena regola con cui Giuliano Sangiorgi ha deciso di 'sdebitarsi' e scusarsi per il rinvio forzato delle date live. A completare il tutto, un inedito in download gratuito: il brano si intitola "Aspetto lei" e può essere scaricato liberamente sul sito della band. Dopo il salto invece, il testo integrale della lettera ai fan.

(grazie a kobewave per la segnalazione)

DA GIULIANO...

"a me resta il silenzio...
di quel che penso..."
e quel che penso nel mio silenzio siete voi.
non trovo le parole giuste per raccontarvi la mia gratitudine per l'affetto e il sostegno dimostratimi.
vi ho letto per tutto il tempo come si fa con il libro più importante della vita.
nei vostri messaggi ho cercato e trovato tutte le risposte più utili a me stesso.
mi ero perso nella paura di questo momento e la mia bussola per tornare siete stati unicamente voi.
in ogni vostra parola 1000 passi in più nella direzione giusta verso casa...il ritorno.
in ogni vostro gesto le indicazioni cardinali perfette.
mi avete guidato fin qui e fin qui tutto bene.
l'operazione è andata alla perfezione.
tutto per il verso giusto.
ora comincerà un periodo di riabilitazione che, con la certezza e la rassicurazione di uno staff di medici incredibili, mi riporterà al punto di partenza.
lo chiamano "il callo del cantante"... sarò diventato mica un cantante vero ora?
spero di no...che noia sarebbe!
quel che mi importa è tornare a condividere emozioni con voi tutti... a urlarvele o sussurrarvele a seconda del bisogno... di quella necessità che muove le cose... muove noi verso di voi...voi verso di noi...
"il mondo verso un altro mondo."
si vede che non vedo l'ora di tornare a cantare eh?
sto usando frasi delle nostre canzoni... non per autocelebrazione...lungi da me, da noi.
ma perché mentre vi scrivo già vorrei cantarvi certe parole e mi viene spontaneo farlo.
ma per oggi non devo.
per qualche giorno non posso proprio.
vabbè, scriverò!
la mia voce per ora ha il suono sibilante di un pennarello su una simpatica lavagnetta su cui scrivo per comunicare con chi mi è vicino.
con voi, ha il suono di questa tastiera.
ancora per poco.
è un silenzio che serve solo a tornare ancor più forte che prima.
sarò bravo... promesso!
non parlerò... e non dirò le parolacce!
dovrò stare lontano, quindi, dalla tv (ci sono abituato) o dai giornali (solo alcuni).
sarebbe meglio aspettare, affacciato alla finestra, notizie portate da piccioni viaggiatori, quelle provenienti da un altro mondo.
così farò il bravo.
leggendo e scrivendo.
per ora "il silenziooooooooooooooo..."
anzi no!
vogliamo farvi un regalo.
vogliamo lasciarvi con una canzone, senza pretese, scritta e cantata qualche mese fa, durante le nostre prove.
potete scaricarla gratis dal nostro sito web.
"Aspetto lei " è il suo titolo.
parlava di altro ma a risentirla oggi è incredibile come quella "lei" potrebbe essere la mia voce.
e "tutti in giro con le torce, a cercarla nella notte". beh, quei" tutti" potreste essere voi che mi aiutate a ritrovarla.
pazzesco!
è una canzone nata senza saperlo che lo fosse, come del resto tutte le nostre canzoni, ma questo spiega che a volte le cose non si comprendono immediatamente.
non si capisce perché arrivino determinate parole in precisi momenti della tua vita.
non lo capisci subito.
dopo, si!
quando le parole si legano da sole ad alcuni istanti e sembrano spiegarti le ragioni di quello che ti sta accadendo.
non c'è fine alla magia.
non c'è ragione nella poesia.
non c'è ragione nell'amore.
quest'amore senza ragione, è per voi.
un piccolo regalo da parte di tutti noi.
ora, io in silenzio.
voi... no!
urlate per quello che credete sia giusto farlo.
e ce ne sarebbero motivi per farlo...infiniti.
baci silenti a tutti.
si torna!

Giuliano

  • shares
  • Mail