Record Store Day 2010, le iniziative in Italia e nel mondo


Si festeggia oggi il Record Store Day, la giornata mondiale dedicata alla celebrazione dell'arte della musica e alla tutela dei negozi 'vecchia maniera'.

L'evento è stato istituito nel 2007 grazie all'idea dell'impiegato di un negozio statunitense nonché grande appassionato di musica. Si chiama Chris Brown, curiosamente omonimo del rapper discolo che tempo fa ha gonfiato di botte la sua celebre ex. In pochi anni il Record Store Day ha fatto un sacco di proseliti in ogni angolo del globo, tra gente comune e Vips convinti che il patrimonio non tanto economico quanto ideologico e culturale dei cari,vecchi negozietti di dischi e vinili siano da tutelare e proteggere.

Perchè se è vero che la Rete e le tecnologie mostrano sempre più le loro grandi potenzialità applicate al commercio della musica, è altresì innegabile che l'atmosfera, l'aria che si respira in un negozio fisico in mezzo a migliaia di poster e copertine non è neppure minimamente paragonabile al freddo e un po' asettico download.

Dal 2008 ad oggi artisti del calibro di Paul McCartney, Bruce Springsteen, Metallica, Peter Gabriel hanno appoggiato la causa apparendo de visu o pubblicando special releases nel giorno dei festeggiamenti, che cade ogni terzo sabato del mese di Aprile.

Anche quest'anno il supporto è garantito da gente di peso della scena internazionale: i redivivi Blur di Damon Albarn per esempio pubblicano l'atteso singolo Fool's Day in una edizione limitata in vinile. Josh Homme dei Them Crooked Vultures indossa idealmente la fascia di 'Ambasciatore' ufficiale e gli Smashing Pumpkins terranno un concerto speciale in California.

In tutto sono attese la bellezza di 150 uscite discografiche speciali oggi.

E l'Italia? Qua da noi si farà qualcosa oggi? Certo che si, con le dovute proporzioni: 60 negozi di dischi sparsi per lo stivale aderiscono all'iniziativa, cliccate qui per l'elenco completo stilato sul sito del magazine RollingStone.

Anche i nostri colleghi romani su 06Blog hanno trattato il tema, fateci un salto se siete della Capitale e dintorni.

Quanto a noi, semplici appassionati e fruitori...possiamo partecipare all'evento anche solo facendo un giro in un negozio, perderci tra gli scaffali e -magari- comprare un bel disco.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail